Note legali e Copyright
Tutti i contenuti disponibili sul sito WWW.THETRAVELJAM.COM possono essere pubblicati su siti terzi solo ed esclusivamente previa autorizzazione da richiedersi a mikyekiro@thetraveljam.com, con la condizione che in caso di accettazione venga indicato l'autore come appare sul presente sito, e si faccia espressamente riferimento a WWW.THETRAVELJAM.COM come fonte. Qualsiasi violazione del diritto d'autore sarà perseguita ai sensi di legge, sia in sede penale che civile.
 

Albergo deludente sporco o fatiscente? Ecco come evitare la fregatura

  |   Consigli di viaggio, Hotel da sogno, Travel   |   No comment
A chi non è successo almeno una volta, magari dopo un lungo viaggio stanchi morti in cerca solo di un po’ di relax, una doccia e magari un tuffo in piscina, e al posto di quel meraviglioso boutique hotel scoperto dopo infinite ricerche su internet, trovare un albergo deludente sporco o fatiscente, con camere piccole e maleodoranti, o comunque diverso dalle aspettative?

Noi non siamo nati “bravi viaggiatori”, ma lo siamo diventati grazie all’esperienza (soprattutto a quelle brutte) e quindi dopo innumerevoli viaggi abbiamo imparato a “evitare” quelle fregature che sono sempre dietro l’angolo in qualsiasi parte del mondo andiate.

Non si tratta infatti di stare attenti solo nei luoghi più remoti e sconosciuti. La sóla (per dirla alla romana) puoi prenderla anche a New York, Londra o Roma… Anzi, spesso e volentieri nei luoghi che ci rassicurano è anche più facile visto che si è meno “guardinghi”.

Noi abbiamo adottato diversi metodi per evitare di imbatterci in brutte sorprese, eccone alcuni!

Albergo deludente sporco o fatiscente

Before leaving

1. Prima di tutto, quando cercate un albergo informatevi in anticipo sulle usanze della destinazione. Per fare qualche esempio: in Francia il letto alla “francese” non è un regolare queen bed, ma spesso può avere dimensioni veramente ridotte, sia in larghezza che in lunghezza. In India, o si va in catene garantite ed extra lusso o anche un normale 5 stelle potrebbe essere poco pulito e vecchiotto.

2. Cercate  informazioni sul quartiere dell’albergo scelto. In alcune città del mondo, soprattutto metropoli come New York, San Francisco o Shanghai, è abbastanza frequente che i quartieri “buoni” (sicuri e ben frequentati) siano divisi da quelli più malfamati da una sottile linea che può essere oltrepassata in un unico isolato. E spesso questa divisione oscilla nel tempo, rendendo alcune zone più o meno safe rispetto ad altre nel giro di un anno o due. A San Francisco ad esempio ci siamo ritrovati in un bellissimo albergo che fino all’anno prima era in una delle zone migliori della città, ma che in quel periodo era presa d’assalto dagli homeless a causa dell’apertura di una mensa dei poveri nella stessa strada.

3. A meno che non vogliate stare in un luogo preciso della città per ragioni particolari, cercate sempre una sistemazione nei pressi delle attrazioni principali. Soprattutto se non avete molti giorni a disposizione vi permetterà di risparmiare tempo e denaro in trasporti. Se però non vi va di stare in mezzo alla calca, trovatene una che sia facilmente raggiungibile con i mezzi di trasporto. A Pechino, essendo molto grande e dispersiva, abbiamo optato per un albergo a pochi passi dalla Città Proibita, a Lisbona invece, non volendo stare in centro, più degradato e caotico, abbiamo scelto la zona delle ambasciate a soli 5 minuti di tram dal cuore della città.

Albergo deludente sporco o fatiscente

Once arrived

Una volta arrivati a destinazione, se avrete messo in atto tutti i consigli precedenti, sarà difficile che potrete rimanere delusi dell’albergo. Pur avendo preso tutte le precauzioni possibili, potrebbe, però, capitare che la camera sia molto al di sotto delle vostre aspettative.

Purtroppo anche qua le cause possono essere molte. Alcuni hotel hanno dei piani non ancora ristrutturati (e spesso molto poco pubblicizzati sul sito web ufficiale). A Tel Aviv ad esempio l’albergo che avevamo scelto aveva le camere nuove e belle solo negli ultimi 3 piani, mentre tutti gli altri erano davvero fatiscenti. O semplicemente la camera che vi hanno assegnato potrebbe trovarsi in una posizione inaccettabile: vicino alle cucine, affacciata su una strada rumorosa e senza le dovute insonorizzazioni, o al piano terra con un forte odore di tubature.

DSC01364

Insomma, qualsiasi sia il problema, non abbattetevi e soprattutto… non abbozzate! E’ vero che la “lamentela” deve essere proporzionata al livello dell’albergo e a quanto avete speso, ma ci sono dei disagi che sono inaccettabili anche se il soggiorno vi fosse stato regalato.

Quindi, appena riscontrate la “magagna”, fatelo subito notare a chi vi ha consegnato le chiavi e se non sortisce alcun effetto chiedete di parlare con l’accommodation manager. Ricordatevi che se il disagio è oggettivo, la camera deve essere cambiata. Anche se vi diranno che sono al completo, il più delle volte le camere di livello superiore sono ancora libere e potreste insistere affinchè vi facciano un upgrading.

 

Quali sono state le vostre disavventure? E come le avete risolte?

 

 

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.