Note legali e Copyright
Tutti i contenuti disponibili sul sito WWW.THETRAVELJAM.COM possono essere pubblicati su siti terzi solo ed esclusivamente previa autorizzazione da richiedersi a mikyekiro@thetraveljam.com, con la condizione che in caso di accettazione venga indicato l'autore come appare sul presente sito, e si faccia espressamente riferimento a WWW.THETRAVELJAM.COM come fonte. Qualsiasi violazione del diritto d'autore sarà perseguita ai sensi di legge, sia in sede penale che civile.

Blog

foto-1024x572

Un souvenir dall’Ungheria: la ricetta del Gulasch tradizionale

  |   Senza categoria   |   No comment

La vera scoperta culinaria dell’Ungheria è stata il Gulasch.
Appena arrivati a Budapest abbiamo cercato il miglior ristorante tradizionale e lo abbiamo assaggiato alla prima occasione… nonostante il caldo afoso di un agosto torrido, ma non potevamo farne a meno!
Dopo averlo fatto raffreddare al punto giusto, ci siamo fatti coraggio (vi giuro che la temperatura esterna anche di sera era al di sopra della sopportazione) e siamo rimasti piacevolmente sorpresi… era molto diverso da come lo avevamo sempre mangiato: non si trattava infatti di uno “spezzatino” come in Italia e in altri paesi lo spacciavano, bensì di una zuppa vera e propria con sottili strisce di carne e piccante al punto giusto. Insomma, era delizioso!

Una volta rientrati non potevamo fare a meno di cercare di ricostruire la ricetta e questa è la versione più fedele a quello che abbiamo assaggiato.

Aspettate i primi freddi (già a metà settembre) e provatelo, non serve che fuori facciano 0 gradi per gustarlo!

Ingredienti

1 litro di brodo di carne
500 grammi di patate
1 spicchio di aglio
1 carota
400 grammi di cipolle
50 grammi di burro
1 cucchiaio di cumino in polvere
1 cucchiaio di paprika dolce in polvere
800 grammi di polpa di vitello
2 peperoni verdi o rossi
1 pomodoro rosso

Preparazione

Tagliare le cipolle a fettine a rosolarle nel burro in pentola antiaderente nel burro facendole appassire, ma non bruciare.
Aggiungere l’aglio schiacciato e il cumino.
Tagliare la carne a cubetti o striscioline, aggiungerla al soffritto e lasciarla rosolare, mescolando frequentemente.
Aggiungere la paprika, il sale e mescolare bene.
Coprire con un coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso, mescolando ogni tanto, per almeno 1 ora aggiungendo un po’ di brodo nel caso in cui la carne si stia bruciando.
Nel frattempo, tagliare le patate a cubetti, tagliare anche il pomodoro dopo aver tolto i semi e allo stesso modo tagliare anche i peperoni, sempre senza semi.
Trascorsa l’ora di cottura, aggiungere il pomodoro e i peperoni alla carne e coprire con il brodo lasciando cuocere per un’ora quindi aggiungere anche le patate e il restante brodo lasciando cuocere per altri 45 minuti.
Regolare di sale se necessario e servire caldo.

Variante

Se poi volete una versione un po’ più leggera, potete eliminare le patate e aggiungere del brodo di verdure. Questo lo renderà più brodoso, ma ugualmente gustoso.

No Comments

Post A Comment