Note legali e Copyright
Tutti i contenuti disponibili sul sito WWW.THETRAVELJAM.COM possono essere pubblicati su siti terzi solo ed esclusivamente previa autorizzazione da richiedersi a mikyekiro@thetraveljam.com, con la condizione che in caso di accettazione venga indicato l'autore come appare sul presente sito, e si faccia espressamente riferimento a WWW.THETRAVELJAM.COM come fonte. Qualsiasi violazione del diritto d'autore sarà perseguita ai sensi di legge, sia in sede penale che civile.
 
go-kart

Sfrecciare con i Go-Kart su un circuito ipertecnologico

  |   Italia, On the road, Sport&Adventure, Travel, Viky e Alex   |   No comment

Se vi trovate nei paraggi del Lago di Como non potete mancare una visita al Driver Como, il nuovissimo tempio per gli amanti dei go-kart e delle quattro ruote in generale.

 

go-kart

Abbiamo girato il Lago in lungo e in largo con Viky & Alex per 4 giorni e alla fine un po’ di sano divertimento ci sembrava il minimo per premiarli della loro pazienza (diciamo che i laghi non sono proprio i luoghi più adrenalinici che abbiano visitato!).

go-kart

Appena entrati nell’enorme capannone alle porte di Como ci si immerge nello spirito del posto. La reception a forma di casco, una fiammante Viper da competizione, l’entrata del ristorante americano anni ’50 con un gigantesco Truck al centro e un pullman argentato adibito a dinner saloon, il bar inserito in un pick-up verde che sembra una Hot Wheels in formato superbig… il tutto per trasmettere immediatamente la voglia di mettersi al volante.

Le piste sono due. La prima che abbiamo provato è quella all’aperto, adatta a tutti, che si chiama Ice Park. La particolarità è che si guida con uno spassosissimo effetto “ghiaccio” che fa fare le curve in derapata, mentre il controsterzo diverte e fa andare spesso i meno esperti in testacoda. Non è per niente pericoloso e i bambini possono cimentarsi senza rischi nelle loro prime corse.

go-kart

Il secondo circuito, invece, è l’Indoor Kart ed è considerato quello serio, vietato ai ragazzi sotto una certa altezza in quanto la velocità è piuttosto elevata: i kart elettrici raggiungono i 50 km/h.

Appena entrati ci sideve registrare al computer e tesserarsi, così da poter memorizzare lo storico delle gare fatte e dei risultati ottenuti. I tempi di ogni guidatore, infatti, dal miglior giro al risultato finale, vengono cronometrati e visualizzati elettronicamente sugli schermi della sala d’attesa. Nella pista indoor i caschi sono d’obbligo, si fa un briefing e poi si parte in gruppi da quattro. I mezzi sono davvero all’avanguardia, mentre la pista si sviluppa su due piani, con curve a gomito, dislivelli e illuminazioni diverse tra cui il tunnel fluorescente… divertimento puro.

go-kart

Il circuito indoor lo abbiamo provato solo io e Kiro e da subito si è visto chi sa guidare bene e chi no… Ovviamente dopo pochi giro io ero in testa e lui ha “respirato la mia polvere”!!! (Per evitare il divorzio devo però confessare che all’Ice Park ha vinto lui)

Viky & Alex, invece, si sono sfidati sui simulatori di guida, tra cui anche una vera auto di Formula 1, l’originale Jordan guidata da Barrichello.

go-kart
Dopo le corse abbiamo finito la serata nel ristorante Old America dove sembrava veramente di essere negli anni ’50.

Insomma, sfrecciare coi go-kart è un’esperienza da provare assolutamente!

Fun & Drive allo stato puro!

No Comments

Post A Comment