Note legali e Copyright
Tutti i contenuti disponibili sul sito WWW.THETRAVELJAM.COM possono essere pubblicati su siti terzi solo ed esclusivamente previa autorizzazione da richiedersi a mikyekiro@thetraveljam.com, con la condizione che in caso di accettazione venga indicato l'autore come appare sul presente sito, e si faccia espressamente riferimento a WWW.THETRAVELJAM.COM come fonte. Qualsiasi violazione del diritto d'autore sarà perseguita ai sensi di legge, sia in sede penale che civile.
 

Vacanze sulla neve

S iamo amanti della montagna a 360 gradi, in inverno, in estate, per la natura, per il cibo, per le svariate attività che si possono fare e anche solo per rilassarsi e godersi il paesaggio.

La amiamo quando a far da padrone è il bianco della neve, ma anche quando il verde dei pascoli si sposa col blu cobalto del cielo ed è contornato dall’asprezza delle rocce.

DSC03909

Visto che però siamo in periodo di “settimane bianche” ci limiteremo in questo special vacanze sulla neve a farvi conoscere i nostro luoghi del cuore per sciare, sia che siate spensierati – in coppia o con amici – o in famiglia con bambini che stanno solcando le piste per la prima volta, ad ognuno la sua!

CORTINA

Cortina è la Perla delle Dolomiti e questo soprannome se lo merita a pieno titolo. La sua vallata è il luogo più suggestivo di tutto l’Arco Alpino e il paese garantisce un elevato standard di mondanità, fra jet set nostrano ed internazionale, alberghi da sogno e attività apres sky di alto livello.

Ad ogni modo, se noi amiamo Cortina, non è di certo per il suo aspetto mondano, anzi… Ciò che ci conquista ogni volta è la bellezza naturale delle sue montagne, ma anche la sensazione di sentirsi a casa e di portare sempre nel nostro cuore i ricordi che ci lascia.

IMG_7985

A Cortina non sono molte le persone che si dedicano allo sci e spesso anche quelli che dicono di farlo, la mattina (con molto comodo) si infilano sci e scarponi solo per raggiungere il Rifugio più a la page, incontrare gli amici e addentare uno stinco con polenta… in perfetto stile “Vacanze di Natale” (il film cult degli anni ’80)!

Per quanto ci riguarda, invece, essendo degli sciatori accaniti, non ci siamo mai fatti mancare diverse ore di sci al giorno, concedendoci il meritato relax in baita solo alla fine, per gustare casunziei all’ampezzana, strudel e un caldo bombardino per stroncarci definitivamente.

L’unica vera pecca – sciistica – di Cortina è senz’altro la mancanza di collegamenti fra le varie aree. Tofana, Faloria-Cristallo, Cinque Torri, la scelta va fatta al mattino e non si può passare dall’una all’altra senza dover riprendere la macchina. Inoltre, le uniche ad essere raggiungibili direttamente dal paese sono Tofana e Faloria (collegata poi al Cristallo da Rio Gere) con le due funivie.

Per andare, invece, a 5 Torri, passando da Pocol in direzione Passo Falzarego, ci vogliono circa 20-30 minuti.

reheatb

I nostri luoghi preferiti, per non fare troppi chilometri, sono Le Tofane o il Faloria. Nel primo caso o partiamo direttamente dalla funivia per poi scendere a Col Drusciè (1° fermata) o a Ra Valles (2° fermata) o ci arrampichiamo in macchina fino al Ristorante Camineto dove, una volta parcheggiato si è direttamente sulle piste. S e proprio ci dobbiamo fermare di solito scegliamo il Rifugio più in alto , quindi in questo caso non ci facciamo mai mancare una o più soste al Pomedes con vista spettacolare sul Gruppo del Nuvolau.

Sci Cortina 2010 23

Se si vuole invece andare in Faloria, si può prendere direttamente la funivia in prossimità della stazione dei pullman o andare fino a Rio Gere dove c’è un comodo parcheggio per sciare su entrambi i versanti, Faloria e Monte Cristallo. Quest’ultimo riserva piste molto belle, ma soprattutto dei panorami mozzafiato che si gustano anche togliendosi gli sci e fermandosi sull’altopiano accanto al lago artificiale proprio sotto al Rifugio Son Forca. Noi, con le belle giornate, amiamo fare un piccolo spuntino sulle panche sparse nella neve ammirando il panorama sulla Val Padeon.

A 5 Torri, a differenza che nelle altre località, il tempo sembra essersi fermato agli anni ’70. Gli impianti sono piuttosto datati e decisamente non adeguati alla bellezza del posto. Qua si può sciare ed anche godere di Rifugi bellissimi come Scoiattoli e Averau, i nostri preferiti.

Una volta temprati dalle fatiche sciistiche, la vita cortinese non si ferma e può assumere tutte le declinazioni possibili, fra relax in SPA, “struscio” sul corso dove sgomitare fra i Vip, esperienze enogastronomiche uniche, inviti in magnifici chalet di amici o, per i più “battaglieri”, disco e piano bar.

Per approfondire, non mancate di leggere il nostro viaggio “Cortina D’Ampezzo – Inverno” per approfondire le aree sciistiche e conoscere tutti i segreti per una settimana bianca al Top!

Se poi vi siete innamorati di Cortina contornata dalla neve, rimarrete letteralmente folgorati dal suo “vestito” estivo. Leggete il nostro racconto di viaggio su Cortina d’Ampezzo d’estate cliccando qui.

I nostri ristoranti preferiti:

Lago Ghedina – location da fiaba
Beppe Sello – cucina e cantina eccellente
Leone&Anna – ristorante sardo di ottima qualità
Il Meloncino al Camineto – ottima qualità direttamente sulle piste

CORVARA IN BADIA

Se il vero sciatore si riconosce dal fatto che non si toglie la tuta da sci neanche per andare a dormire, allora Corvara è il posto per lui!

Qua non esiste un vero e proprio centro e la strada principale è in salita rendendo anche una piccola passeggiata davvero poco entusiasmante.

In Val Badia ci si viene per sciare, per sciare ed ancora per sciare! Senza mai fare la stessa pista nello stesso giorno e godendosi l’attività sportiva al 100% con discese per sciatori esperti, ma adatta anche ai principianti, dove ogni vostro desiderio in fatto di sci sarà esaudito.

Come detto, il comprensorio sciistico è immenso e solo fra Corvara, La Villa e S. Cassiano ci sono 130 km di piste, se poi a queste andiamo ad aggiungere quelle della Sellaronda le varianti sono infinite.

foto copia 2

La Sellaronada, detto anche giro dei 4 passi (Gardena, Pordoi, Sella e Campolongo), si può fare sia in senso orario che in senso antiorario, così da fornire 2 esperienze diverse agli sciatori. Non è però adatto ai principianti per due motivi: il primo è che molte piste del giro sono di difficoltà medio-alta e il secondo è che, soprattutto in alta stagione, se non si è piuttosto veloci si rischia di non riuscire a finire il giro prima della chiusura degli impianti… Cosa non rara!

IMG_8105 copia

Rimanendo intorno a Corvara le piste più belle sono senz’altro la strafamosa GranRisa di La Villa (Coppa del Mondo, vi dice qualcosa?), in cima alla quale c’è il trendissimo Mortzino nel quale fare baldoria sia di giorno che di sera. Poi c’è S. Cassiano con le sue piste larghe, facili ed estremamente rilassanti. Il Cherz, verso Arabba, dove nelle giornate di sole si gusta un panorama a 360 gradi indimenticabile. Infine, sempre senza allontanarci troppo, un’altra pista notevole è la Dantercepies (rossa) o la sua vicina Cir (nera), entrambe lunghe e bellissime, che si trovano a Selva di Val Gardena.

Qualunque direzione abbiate scelto per il vostro sci, siamo certi che la sera sarete stanchi e soddisfatti senza alcuna voglia di darvi alla mondanità… e per fortuna, visto che via abbiamo avvisati, non è il punto forte di Corvara!

I nostri ristoranti preferiti:

La Stua de Michil – 1 stella Michelin
Pizzeria Fornella – ottima pizza
Moritzino – ottimo per pranzare fra una sciata e l’altra e anche la sera

CANAZEI

Sempre sulla Sellaronda, ma in Val di Fassa, Canazei è stata la nostra ultima scoperta (Natale-Capodanno 2013) e ci ha davvero conquistati al punto che stiamo già pensando di scoprirne anche il lato estivo!

DSC03919

E’ un paese delizioso, dotato anche di un piccolo centro storico e di una ancor più piccola area pedonale che però lo rende molto più vivibile rispetto a Corvara. Se in tutte le altre località abbiamo sempre alloggiato in appartamenti o residence, a Canazei abbiamo scelto l’albergo prediligendo la vicinanza (solo pochi metri) con la principale funivia. L’Hotel Pareda è piccolo, familiare, ma con tutti i confort, compresa una piacevole e nuovissima SPA dove rilassarsi dopo lo sci.

foto

Una volta messi gli sci ai piedi, anche qui le destinazioni sono numerosissime. Si parte dalla funivia Pecol, per poi scegliere 2 diverse direzioni: o verso Arabba (Porta Vescovo-Marmolada) o verso Col Rodella da cui avviarsi verso Passo Sella e Selva ed iniziare eventualmente il giro dei 4 passi in senso orario.

A questo punto vale quanto già detto per Corvara, tranne per evidenziare la bellezza delle discese di Porta Vescovo, che, sebbene si trovino un po’ all’ombra , riservano un fascino speciale per qualsiasi sciatore esperto… Un po’ meno per i principianti che potrebbero trovarsi in difficoltà!

IMG_7933

Per quanto riguarda la nostra vita notturna è stata ridotta a zero essendoci limitati ad un’unica uscita per il bellissimo Canazei Night Show sulle piste di Pecol a 2400 mt dove abbiamo ammirato le evoluzioni sugli sci dei maestri della Scuola di Sci Canazei-Marmolada.

I nostri ristoranti preferiti:

Rifugio Friedrich August – è anche azienda agricola dove allevano gli Yak tibetani e gli Highlander scozzesi
Ristorante Pareda – atmosfera familiare anche pizzeria
Rifugio Fodom – carne alla griglia eccellente

SEEFELD IN TYROL (Austria)

Con grandissimo sforzo abbiamo abbandonato le nostre adorate Dolomiti per affacciarci in Austria spinti dall’innegabile ospitalità e l’altissimo livello ricettivo e, su questi aspetti, non siamo rimasti affatto delusi.

Purtroppo, ci duole dirlo, ma è così, l’organizzazione in Italia non è un granchè e quando si viaggia coi bambini, soprattutto se molto piccoli, è impossibile trovare servizi che vadano incontro alla loro esigenze ed anche a quelle dei genitori. Gli austriaci in questo fanno scuola e non è un caso che siano gli inventori dei c.d. Family Hotel, dove la famiglia è intesa a tutto tondo, bambini sì, ma senza dimenticare mamma e papà!

berge_skigebiet

Ovviamente tutto ciò ha un prezzo ed è quello di penalizzare un po’ l’esperienza sciistica, non certo per la scarsa qualità delle strutture (piste e impianti sono al top), ma sicuramente per la varietà in quanto vi troverete a fare sempre le stesse 2 o 3 piste che, seppur favolose, dopo un po’ annoierebbero chiunque. Anche se, dobbiamo ammetterlo, siamo noi ad essere un po’ viziati essendo “cresciuti” sulle dolomiti!

Come dicevamo, tutto è estremamente organizzato. La SkiSchule è impeccabile e a prezzi contenuti organizza i bambini dalle 9 del mattino sino alle 4 del pomeriggio, pranzo compreso. Gli impianti e le aree sciistiche hanno parcheggi multipiano (gratuiti) con ascensori che ti portano direttamente sulle piste. I rifugi, più moderni di quelli nostrani, servono ogni tipo di prelibatezza e si deve solo scegliere fra Wienerschnitzel, Wurstel, KaiserSchmarren, Strudel, ecc…

A dire il vero, Seefeld, un po’ tentennante sullo sci da discesa, è famosissima per lo Sci da Fondo. Vi sono quasi 300km di piste per tutti i livelli e, sebbene noi non lo abbiamo mai provato, dicono essere un paradiso per gli appassionati di questa disciplina.

Il nostro luogo del cuore a Seefeld è l’Hotel AlpenPark, un luogo magico dove i bambini possono godere di Miniclub e Family SPA ad essi dedicata, mentre gli adulti si possono rilassare nella SPA kids free, per relax assoluto.

DSC01485

Infine, Seefeld è nota per il suo Casinò e ha un centro davvero carino dove fare shopping e passeggiare piacevolmente. Non dimentichiamo poi che è molto vicina ad Innsbruck, che si può raggiungere anche comodamente con un trenino veloce in appena 30 minuti. Per non parlare poi d’estate dove si può, fra le altre cose, giocare a golf in numerosi campi… Ma questa è un’altra storia!