Note legali e Copyright
Tutti i contenuti disponibili sul sito WWW.THETRAVELJAM.COM possono essere pubblicati su siti terzi solo ed esclusivamente previa autorizzazione da richiedersi a mikyekiro@thetraveljam.com, con la condizione che in caso di accettazione venga indicato l'autore come appare sul presente sito, e si faccia espressamente riferimento a WWW.THETRAVELJAM.COM come fonte. Qualsiasi violazione del diritto d'autore sarà perseguita ai sensi di legge, sia in sede penale che civile.
 

Lago di Como

In un’unica vacanza, d’estate, abbiamo visitato il Lago di Como e il Lago Maggiore dedicando a ognuno circa 3 giorni.

Entrambe le mete sono icone di italianità: eleganti, (un po’) snob, ricche di storia e pregio, due gemme preziose di straordinaria bellezza naturalistica, con stupendi piccoli borghi, ville da sogno e paesaggi mozzafiato, che ci hanno lasciato davvero senza parole.

lago di como

Il periodo migliore è naturalmente quello estivo. E’ inutile dire che persino i più romantici o amanti delle atmosfere noir converranno che i laghi in autunno e in inverno… nuocciono gravemente alla salute psichica!

In altre parole, con il sole (come li abbiamo visti noi) sono uno spettacolo, con pioggia e freddo probabilmente dipenderà dai gusti personali.

DSC08775

Il Lago di Como è stato consacrato nel 2014 da una classifica dell’Huffington Post il lago più bello del mondo. Ritrovo da sempre di personaggi famosi, attori, politici, industriali e teste coronate, da Churchill ad Adenauer e Hitchcock e prima ancora Bellini, Rossini, Verdi, Stendhal, Manzoni e tanti altri.

DSC08735

George Clooney ha qui una splendida dimora, il patron della Virgin Sir Richard Branson e il magnate Murdock sono degli habituè come anche gran parte del Jet Set internazionale. Sono poche le celebrità che non sono state in questo luogo favoloso, immortalato anche in innumerevoli film, da Ocean’s Twelve a Guerre Stellari.

lago di como

Oltre alla posizione geografica unica, al clima mite e alla vegetazione calda e “mediterranea”, il Lago di Como ha costruito la sua fama su paesini da cartolina, tra cui primeggia Bellagio, seguito da Cernobbio, Menaggio, Varenna e Tremezzo, e sulle spettacolari ville che si affacciano sulle sue profonde acque blu.

Basta un’occhiata alla mappa per comprendere la particolare morfologia del lago, che si sdoppia a metà, proprio all’altezza di Bellagio. Come ci hanno consigliato, la parte più interessante da esplorare è quella del ramo occidentale, quella di sinistra per intenderci, che va dalla città di Como fino a Menaggio.

lago di como

E’ il tratto con la natura, i paesaggi, ma soprattutto i borghi e le ville più spettacolari. Non a caso qui si trovano anche due tra i migliori alberghi del mondo, il Villa d’Este a Cernobbio e il Grand Hotel Tremezzo nell’omonima cittadina.

(Leggi il nostro articolo su Villa d’Este e Grand Hotel Tremezzo per saperne di più)

Il lago può essere visitato da terra, in moto o auto, o con i battelli che lo collegano in lungo e in largo. L’auto è sicuramente il mezzo migliore e più rapido rispetto ai battelli, salvo nel weekend quando il traffico sulle strette stradine diventa infernale rendendo gli spostamenti via acqua preferibili. Vi consigliamo, invece, di usare sempre i battelli, sui quali si può anche caricare l’auto per attraversare il lago da una parte all’altra.

lago di como

La tratta più scenografica è senza dubbio la statale che da Como passa per Cernobbio – con le sue Villa d’Este e Villa Erba – tocca Moltrasio, Carate Urio con la sua splendida chiesa e Laglio (famoso oggi grazie alla residenza di George Clooney). Dopo poco si scorge l’Isola Comacina, l’unica del lago, Lenno con la magnifica Villa Balbianello, poi Tremezzo e alla fine la cittadina di Menaggio. Sono queste le mete più belle e interessanti del lato occidentale e che vi esortiamo a non perdere.

DSC08856

Questo giro si fa comodamente in una giornata e trovandovi a Menaggio nel pomeriggio potrete prendere il battello che in 10 minuti attraversa il ramo sinistro portandovi sulla penisola di fronte direttamente a Bellagio, piccolo borgo considerato la perla del Lago di Como, ubicato sulla punta del promontorio dove da il meglio di sé al tramonto. Qui si trova anche un altro celebre Hotel, il Villa Serbelloni.

lago di como

Proprio per merito dell’alta concentrazione in una sola area (per così dire) dei posti più affascinanti da visitare, il miglior luogo secondo noi per alloggiare è la bella città di Como, giusto compromesso tra tranquillità e un po’ di vita animata, oppure nei suoi dintorni.

lago di como

Sita nell’estremità meridionale del ramo occidentale, Como è la “capitale” del lago, con un centro storico meraviglioso, raccolto e curato, dominato dalla cupola del Duomo, tanti locali e ristoranti e il tutto in una cornice unica, circondato dalle montagne e sovrastato dalla collina di Brunate.

Da qui partono, inoltre, tutti i battelli del servizio pubblico di Navigazione Lago di Como che potete usare per spostarvi in alternativa all’auto, scendendo nei vari paesini e borghi per poi risalire quando vi va. Sono più lenti dall’auto ma decisamente romantici.

lago di como

Non perdetevi comunque un giro del centro storico di Como e una passeggiata sullo splendido lungolago. Passate accanto al Tempio Voltiano, il monumento celebrativo di Alessandro Volta, e poi a sinistra fino all’Aeroclub Como dove sono “ormeggiati” gli idrovolanti che fanno i voli turistici (da prenotare in anticipo per la poca disponibilità, ma è un’esperienza che non capita spesso).

DSC08691

Dall’Aeroclub si prosegue sulla panoramicissima Passeggiata di Villa Olmo che costeggia il lago fino all’omonima villa.

Qualche chilometro oltre si trova Cernobbio e in alternativa alla passeggiata a piedi si possono utilizzare le bici pubbliche a noleggio dalle varie stazioni automatizzate (ce ne sono nel centro storico, davanti alla funivia, davanti a Villa Olmo). Costano 3 euro al giorno e offrono forse il mondo migliore per girare Como e dintorni.

DSC08742

Infine, non mancate di salire a Brunate, paesino arroccato sopra Como, raggiungibile con la funivia direttamente dal centro della città.

DSC08785
In una ventina di minuti di camminata dalla stazione d’arrivo, costeggiando bizzarre ville in stile liberty, si giunge ad uno dei punti più panoramici sul lago, con Cernobbio ai vostri piedi e una vista che abbraccia mezzo lago e si spinge sino alle Alpi, alla Pianura Padana e con il cielo terso – si dice – fino a Milano.

DSC08798

Il ramo orientale del lago, anche se meno “carico” di luoghi esclusivi e altisonanti da visitare, merita comunque una giornata. In una posizione analoga a quella di Como sul ramo opposto si trova Lecco, meno bella ma comunque meritevole.

lago di como

Molto carino il centro storico, che si sviluppa intorno a Piazza XX Settembre, purtroppo parzialmente deturpato da uno degli edifici più brutti che abbiamo mai visto… Ci auguriamo che l’assessore all’urbanistica sia stato buttato nel lago subito dopo!

lago di como

Una delle particolarità di Lecco sono le altissime cime che la circondano, da Pizzo d’Erna (1362 metri) a Monte Coltignone (1474 metri). Se il tempo lo permette e siete amanti della montagna e dei panorami mozzafiato saliteci con la funivia.

lago di como

Da Lecco abbiamo imboccato la superstrada (a differenza della statale molto più rapida, ma meno scenografica per via dei tunnel) che ci ha portati in pochissimo tempo fino a Varenna, la vera chicca di questo ramo spesso un po’ snobbato.

lago di como

Si parcheggia nel parcheggio multipiano sulla statale e proprio di fronte si scorge l’entrata di una delle ville più belle di tutto il lago (tra quelle aperte al pubblico): Villa Monastero. Non perdetela, è il simbolo dello stile e delle atmosfere di questo meraviglioso angolo d’Italia.

Qualche chilometro a sud, questa volta sulla litoranea, si trova l’antico promontorio di Lierna con la sua spiaggia di sassi, affollatissima d’estate.

lago di como

Ritornando sull’altro versante, un consiglio è quello di andare (per un drink, un pranzo o una cena) a Villa d’Este, hotel “gioiello” sulla riva del lago, i cui giardini vi lasceranno senza parole, come anche l’eleganza dell’edificio e della splendida piscina galleggiante sull’acqua.

ospitalità sul lago di como

Un altro suggerimento per una cena raffinata o un aperitivo è il Grand Hotel Tremezzo. Molto diverso da Villa D’Este, quasi a picco sul lago, ha un ristorante dove cenare ammirando le luci del promontorio e di Bellagio di fronte a sé.

lago di como

Infine, se siete con bambini a seguito o semplicemente volenterosi di qualcosa di diverso e più spassoso, passate una serata a Driving Como, il nuovissimo e ultra tecnologico circuito al chiuso di go-kart a pochi minuti dal centro di Como. Da provare sia la pista indoor, per adulti, sia quella dell’icepark, accessibile anche ai più piccoli, per un po’ di sane derapate.

(Leggi il nostro articolo sui Go-Kart per saperne di più)

lago di como

Visitare il Lago di Como è un’esperienza all’insegna della bellezza: durante il giorno si gira ammirando paesaggi da cartolina, borghi pittoreschi e ville da fiaba. Si cena in piccoli ristorantini, si va a dormire presto e tutto sommato il divertimento e lo spasso restano in secondo piano… Qui si viene per fare il pieno di eleganza ed armonia!

Buon viaggio!

(Se vuoi conoscere anche il LAGO MAGGIORE non perderti il nostro racconto di viaggio)

La Mappa del nostro viaggio al Lago di Como