Note legali e Copyright
Tutti i contenuti disponibili sul sito WWW.THETRAVELJAM.COM possono essere pubblicati su siti terzi solo ed esclusivamente previa autorizzazione da richiedersi a mikyekiro@thetraveljam.com, con la condizione che in caso di accettazione venga indicato l'autore come appare sul presente sito, e si faccia espressamente riferimento a WWW.THETRAVELJAM.COM come fonte. Qualsiasi violazione del diritto d'autore sarà perseguita ai sensi di legge, sia in sede penale che civile.
 
città imperiali del marocco

Marrakech e Fes, Città Imperiali del Marocco a confronto

  |   Hotel da sogno, Travel   |   No comment

Dire quale sia il luogo del Marocco che abbiamo amato di più è veramente difficile perché è un paese molto vario e ogni suo angolo regala sorprese inaspettate.

Quando si parla di Città Imperiali del Marocco, la più nota e visitata è senz’altro Marrakesh, prima tappa di qualsiasi tour o addirittura unica meta per un viaggio più breve. Ce n’è però un’altra che per noi è stata una vera e propria scoperta ed è Fes.

Non sono vicine, quindi spesso la visita di una esclude l’altra a meno che non facciate un giro come il nostro in cui abbiamo avuto la possibilità di visitarle entrambe.

Sono incasinate come ogni città magrebina che si rispetti. Le Medine sono dei veri e propri dedali a cui abbandonarsi e dove perdersi rinunciando a memorizzare qualsiasi punto di riferimento.

Marrakesh

città imperiali del marocco

Il nostro arrivo a Marrakesh ci ha subito messi in guardia su quanto fosse difficile orientarsi all’interno della Medina. Raggiungere il nostro Riad (Riad Dyor) è stato più difficile del previsto e anche se ci avevano avvisato, eravamo convinti che da italiani (e ancor più da romani) avremmo superato qualsiasi difficoltà. E invece ci siamo dovuti arrendere all’evidenza chiamando il Riad per farci venire a prendere e scortarci sin la.

città imperiali del marocco

Marrakesh sorge in una pianura polverosa fra la costa oceanica e la catena dell’Atlante. Il miglior modo per ammirare la sua vastità è quello di salire su uno dei numerosi terrazzi allestiti sui tetti. Noi l’abbiamo fatto subito al mattino durante la colazione servita sul rooftop del Riad. Vi si aprirà uno scenario molto suggestivo. Minareti sparsi qua e là fra cui svetta su tutti quello della Moschea della Koutoubia. Le montagne dell’Atlante in lontananza e un brusio che sale dai vicoli sottostanti.

città imperiali del marocco

Una volta usciti dal Riad, dopo aver assaporato la calma surreale che regna all’interno, vi sembrerà di immergervi in un mondo parallelo. Al di fuori di quella lussuosa e piccola porticina si apre una realtà surreale, insospettabile dal di dentro. Capirete il significato di quel lontano brusio che avevate sentito prima. Una marea di persone che va ovunque (e che a differenza di noi sa muoversi perfettamente in quel labirinto!), si ferma a comprare beni di qualsiasi genere nelle varie bancarelle, bambini che giocano a calcio nelle piccole piazzette, motorini che sfrecciano ovunque e muli che trasportano ogni cosa sulla loro groppa.

città imperiali del marocco

Questo è il primo impatto con Marrakech, probabilmente il più vero e il più affascinate. Da lì poi avrete tutto il tempo per esplorarla e conoscerla leggendo il nostro racconto di viaggio.

Fes

Siamo arrivati a Fes dopo un lungo viaggio dal deserto del Sahara passando per la catena dell’Atlante. Quasi 8 ore di macchina che sebbene stancanti ci hanno permesso di ammirare paesaggi strabilianti.

DSC00633

Già in fase di avvicinamento potrete ammirare la conformazione di Fes: a differenza di Marrakesh, Fes sorge su alcune colline che la rendono ondulata e variegata. Le mura di cinta della Medina serpeggiano lungo i pendii, mentre all’interno una intricata matassa di vicoli che, se possibile, sono ancora più stretti e tortuosi di quelli di Marrakesh. Ed è così, anche perché sarà facile vedere numerosi muli utilizzati per trasportare le merci laddove solo loro possono arrivare!

città imperiali del marocco

Invece che in un Riad, abbiamo alloggiato in un vero e proprio albergo, il Palai Jamai, dal quale si poteva gustare una vista a 360 gradi sulla Medina dalla quale risalivano le voci, i rumori e soprattutto le inquietanti urla dei Muezin che anche la notte non ci davano tregua (vi assicuriamo che anche questo ha il suo fascino!).

DSC00543

Fes è famosa per le sue concerie, che sebbene vadano visitate, non avrete molto tempo a disposizione: l’odore delle pelli e degli acidi che vengono utilizzati è insopportabile, ma per fortuna basta allontanarsi di poco che si torna a respirare. È inoltre la sede della più antica Università del mondo che è anche una Moschea e ha una particolarità: vennero entrambe fondate da una donna che, essendo molto ricca e ben istruita, volle destinare il suo intero patrimonio a questa opera.

città imperiali del marocco

Noi ci siamo innamorati di Fes a prima vista, della sua autenticità e della sua storia. Per approfondire gli itinerari e conoscere meglio questa fantastica città, non perdetevi il nostro racconto di viaggio.

 

 

No Comments

Post A Comment